Il senso di una meta

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Rugby Milano, in collaborazione con Edison e Iveco ha presentato due progetti già operativi in città. Assai diversi tra loro, entrambi hanno un denominatore comune: la volontà di dare un senso più ampio e compiuto alle attività che da anni contraddistinguono il club.

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Rugby Milano, in collaborazione con Edison, Iveco ha presentato due progetti già operativi in città. Assai diversi tra loro, entrambi hanno un denominatore comune: la volontà di dare un senso più ampio e compiuto alle attività che da anni contraddistinguono il club.

 

L'intenzione è quella di trasferire su realtà diverse quel significato semplice e profondo del rugby che l'AS Rugby Milano custodisce e coltiva, con grandi difficoltà ma con convinzione e orgoglio. Rugby come strumento per crescere, per condividere e appartenere secondo un’etica che riguarda ogni aspetto del club stesso. Non c'è retorica, per una volta, in tutto questo. Piuttosto c'è una storia lunga, basata unicamente sulla passione, sulla rinuncia all'introduzione del denaro per chi opera nel club o per il club, sulla cura degli aspetti educativi di questo sport, trasferiti per tradizione ai giovanissimi del settore minirugby e delle squadre giovanili. Con la conseguenza di trattare il settore seniores come destinazione di una crescita e non come vetrina del club stesso.

 

In questo senso l'AS Rugby Milano costituisce un caso unico in città e ormai raro in Italia, segnalandosi tra le dieci società più rappresentative del panorama nazionale proprio sul fronte delle attività educative.

I progetti che presentiamo offrono dunque una sorta di continuità. Il "motore" di tutto ciò può essere spiegato dalla consapevolezza che il rugby - i valori autentici del rugby - possano essere destinati anche altrove, possano coinvolgere a dare un piccolo contributo ad una quantità di giovani dell'area metropolitana che segnalano, anche non esplicitamente, il desiderio di fare squadra, di fare gruppo, senza averne la possibilità.

 

Il rugby, per ciò che chiede e offre, come antidoto all'isolamento o alla solitudine. Il rugby, in definitiva, come un aiuto alla crescita all'interno di una grande città come Milano.


Per questo AS Rugby Milano desidera ringraziare Edison e  Iveco non semplicemente secondo la prassi e secondo educazione. Queste aziende hanno aderito ai progetti come veri partners, e cioè come parti attive e attente, pronte a mettere in campo entusiasmo e risorse per dare senso, appunto, ad ogni meta.

 

 

 

Milano, 28 gennaio 2009

 

 

 

Bookmark and Share
Associazione Sportiva Dilettantistica Rugby Milano
- Sede legale: via Valvassori Peroni, 74/2 20133 Milano
- Centro Sportivo Prof. G.B. Curioni e Clubhouse: via Circonvallazione Idroscalo, 51 20090 Segrate
02.45497116 - segreteria@asrugbymilano.it
FIR 190402 - CONI 13508 - UISP 13005981 - OPES 8553
P.Iva 10216600154 - Cod. Fisc. 80157570153