I nostri ragazzi testimonial della campagna NO SMOKING BE HAPPY

In corso Vittorio Emanuele a Milano il taglio del nastro della campagna

I nostri ragazzi testimonial della campagna NO SMOKING BE HAPPY

Milano 2 dicembre 2010

 

In qualità di testimonial, alcuni nostri ragazzi sono stati chiamati a presenziare all'inaugurazione della campagna NO SMOKING BE HAPPY promossa dalla Fondazone Veronesi e dall'Assessorato alla Salute del Comune di Milano.

Capitanati nell'occasione da Rodrigo Ferrari - giocatore under 18, la manifestazione ha visto la partecipazione di Davide Pavan (U18) e di Alberto Zanotti (U20) che hanno affiancato l'Assessore alla Salute del Comune di Milano Giampaolo Landi di Chiavenna e il Presidente della Fondazione Veronesi Paolo Veronesi che hanno illustrato le ragioni di tale campagna.

 

 

I pannelli con i messaggi della campagna ‘Perché fumi?’, che rientra nel progetto ‘Giovani In Salute’ promosso dall’Assessorato alla Salute del Comune di Milano in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi e altri partner scientifici, saranno esposti lungo Corso Vittorio Emanuele fino al 6 dicembre.

 Perché fumi?E’ proprio da questa domanda che parte questa nuova campagna di sensibilizzazione contro il fumo, un approccio pensato dalla Fondazione Veronesi insieme all’Assessorato alla Salute del Comune di Milano per spingere i giovani fumatori alla riflessione prima di accendere una sigaretta. 

«Ma senza divieti e punizioni- dichiara l’assessore alla Salute del Comune di Milano Giampaolo Landi di Chiavenna- non basta proibire perché un ragazzo non scivoli  in comportamenti autolesionistici.  Si deve, invece, far leva sull’intelligenza  e la duttilità  dei ragazzi sintonizzandosi sulla loro lunghezza d’onda, ricorrendo a mezzi ed a linguaggi in voga soprattutto tra i più giovani. Giocando  d’anticipo perché gli adolescenti milanesi purtroppo “vantano” il primato dei tabagisti più precoci. Basti pensare  che nella nostra città almeno 20 minorenni su cento  sono fumatori,  contro la media  italiana che,  decisamente  più bassa, si attesta attorno ai 12. Nonostante questi dati sconfortanti, vogliamo  credere nei giovani, nel loro senso di responsabilità e puntare  su un nuovo approccio  culturale che faccia emergere la consapevolezza individuale»

«Considerando l’età sempre più precoce in cui i giovani iniziano a fumare (14-15 anni) - dice Paolo Veronesi, Presidente della Fondazione Veronesi  - aumenta il rischio che hanno di sviluppare un tumore del polmone anche a 40 - 45 anni, nel pieno, quindi, della loro vita».«Per questo, la Fondazione ha fatto della ‘prevenzione’ e della ‘formazione dei giovani’ due dei principi ispiratori delle sue iniziative. Sono lieto della continua collaborazione con l’Assessorato alla Salute nell’ambito della lotta al fumo, e i risultati di questa indagine rappresentano un importante punto di partenza per realizzare nell’ambito della nostra campagna No Smoking Be Happy delle iniziative anti-fumo che, ci auguriamo, riescano a coinvolgere un numero sempre più alto di giovani».

 I nostri ragazzi, nominati Ambasciatori della Fondazione Veronesi già lo scorso anno, sono già stati invitati ad una nuova presentazione che si terrà a Palazzo Marino il 24 di Febbraio p.v.

 

 

 

 La manifestazione è stata citata su:

OmniMilano
Repubblica.it
Il Giornale.it
Libero Quotidiano
Metro
DNews
Pubblico Today
You Mark
ADVExpress
Salus.it
Scienza e Salute.it
MediaKey.Tv
Mi-Lorenteggio.it
 
Inoltre,la notizia ieri è stata data da Radio Milano e Disco Radio, mentre per quanto riguarda le TV TeleLombardia, Tv7Gold, TeleNova e PiùBlu Lombardia

Bookmark and Share
Associazione Sportiva Dilettantistica Rugby Milano
- Sede legale: via Valvassori Peroni, 74/2 20133 Milano
- Centro Sportivo Prof. G.B. Curioni e Clubhouse: via Circonvallazione Idroscalo, 51 20090 Segrate
02.45497116 - segreteria@asrugbymilano.it
FIR 190402 - CONI 13508 - UISP 13005981 - OPES 8553
P.Iva 10216600154 - Cod. Fisc. 80157570153