Serie A - Domenica 1 Aprile 2012: ASR Milano vs Zhermack Badia 24 - 25

Serie A - Domenica 1 Aprile 2012: ASR Milano vs Zhermack Badia  24 - 25

Il commento:

Nono bonus difensivo, la vittoria rimane una chimera.

 
L'Asr manca la trasformazione della vittoria dopo una partita tutta a inseguire. Fatale l'errore di Thompson (tra i migliori in campo) da posizione favorevole 
 
Il Badia Polesine - avversario dello spareggio per la A qualche anno fa - si presenta al Giuriati con una linea di trequarti di grande fisicità in cui spicca l'ottimo estremo Fratini (dotato anche di piede), un'apertura sudafricana (Kitching, oggi un po' a intermittenza) e un mediano in mischia in palla, Simone Baracco, che segnerà anche una meta approfittando di una piccola rissa in prima linea. Questi i punti di forza dei polesani che, a parte qualche iniziale amnesia biancorossa, subiscono la mischia dei padroni di casa, a tratti talmente caparbia da costringere alla meta tecnica per manifesta superiorità nel gioco in piedi avanzante. Purtroppo la sfortuna che affligge l'Asr da inizio stagione si palesa anche quest'oggi: una febbre notturna toglie dai giochi Barana mentre una caduta in bici è fatale per la caviglia di Molinaro (sostituito da Gobbi). Così Asr scende in campo con un uomo in meno in panchina. 
 
La cronaca vede subito sotto i biancorossi per un misunderstanding in mischia tra il numero otto Cipolla e il mediano Ghesesew che produce un assist a Teodorini che si invola e fa in tempo a riciclare per la meta che segnerà l'apertura foresta Kitching (trasformazione a cura di Fratini). La reazione dei milanesi è sterile e non produce granché, anzi gli ospiti riescono a segnare ancora grazie alla già citata intuizione di Baracco (30'), prima di subire i primi punti della partita da Tolotti, ormai allo scadere (3-12). 
 
Si riprende in fotocopia: al 3' è già meta di Guglielmo per il doppio break (3-17). Tolotti, con due calci, è bravo a tenere in partita i padroni di casa che, finalmente, sfruttano al superiorità del pacchetto e si guadagnano la meta tecnica. La banale trasformazione riporta il Milano a -1 (16-17) ma l'entusiasmo della rimonta è subito smorzato dalla meta di Michelotto un minuto dopo: al 20' è 16-22. Tutto da rifare. Alla stanchezza si sommano anche due gialli (28' Camelliti, 39' Tolotti) ma nonostante questo l'Asr riesce a rosicchiare tre punti con un calcio al 33' del suo estremo, subire un'altra punizione di Fratini (38'), e giocarsi il bottino pieno al 40' grazie alla segnatura di Thompson (24-25).
 
L'australiano del Milano in superiorità al largo sceglie la strada della finta, va oltre sul placcaggio e segna in allungo. Ma, causa giallo a Tolotti, è anche incaricato della trasformazione. Nessuno però si scompone dopo l'errore da posizione favorevole. Che stagione strana. 
 
«Meritavamo di vincere», ha commentato il coach milanese Ragusi a fine gara, «abbiamo anche segnato il 14 contro 15, un buon segnale. Noi abbiamo evidenti carenze strutturali per competere a questo livello, basti pensare che i nostri calciatori non possono allenarsi perché ci spengono le luci dopo una certa ora. Comunque, giustificazioni a parte, il campionato di A ci ha regalato più organizzazione in difesa, una gestione del possesso più matura e una continuità di gioco. Dovremmo farne tesoro, qualsiasi campionato dovremmo affrontare l'anno prossimo». (fm) 
 

I tabellini:

ASR MILANO: Tolotti, Bestetti, Franceschi, Ragusi, Gobbi, Thompson, Ghesesew, Cipolla (73 Pozzi), Ferrari, Merlo, Lacatus, Carafa (41 Cortinovis), Piatti (73 Ferrari N.), Balestrini, Camelliti (73 Corbetta).

RUGBY BADIA: Fratini, Aretusini, Rosi, Candian, Zarattini, Kitching, Baracco, Teodorini (41 Michelotto), Anouer, Avanzi (39 Brizzante) (58 Tinazzo), Munerato (41 De Gasperi), Daher Comoglio, Brancalion, Guglielmo (41 Tellarini), Colombo (41 Franchin).

Marcatori: p.t.  2’ Kitching m. (0-5), Fratini tr.(0-7), 30’ Baracco m. (0-12), 40’ Tolotti cp (3-12).Marcatori:s.t. 2’ Guglielmo m. (3-17), 6’ Tolotti cp (6-17), 10’ Tolotti cp. (9-17), 18’ meta tecnica ASR MILANO (14-17), Tolotti tr. (16-17), 19’Michelotto m. (16-22), 33’ Tolotti cp. (19-22), 38’ Fratini cp. (19-25), 40’Thomson m. (24-25).

Arbitro: Colantonio de L’Aquila.
G.d.l. : Sig. Platania di Novi Ligure, Sig. Poggi Pollini di Bologna

Note: Cartellini: 24’ p.t. giallo (Colombo Rugby Badia)  6’ s.t. giallo (Brizzante, Rugby Badia) 28’ s.t. giallo (Camelliti, ASR Milano) 39’ st. giallo (Tolotti ASR Milano)

Gli altri risultati:
Gladiatori Sanniti v Amatori Catania   11 – 18  (1-4)
Novaco Alghero v Romagna RFC   26 – 17  (4-0)
Santa Margherita Valpolicella v Autosonia Avezzano   26 – 25  (4-1)
Rubano Rugby v Amatori Capoterra  25 – 23  (4-1)
UR Capitolina v Gruppo Padana Paese   38 – 17  (5-0)
 
La classifica:
Romagna e Rubano punti 57; Capitolina punti 53; Amatori Capoterra punti 51;   Badia punti 50; Amatori Alghero punti 48; Catania e Valpolicella punti 42; Avezzano punti 41; Paese punti 38;  Asr Milano punti 15; Gladiatori Sanniti punti 13. 
^ Gladiatori Sanniti e Amatori Rugby Alghero 4 (quattro) punti di penalizzazione.
 
Il prossimo turno domenica 22 aprile  2012:
Amatori Catania – Rubano; Badia – Alghero; Valpolicella – ASR Milano; Avezzano – Paese; Romagna – Capitolina; Capoterra – Gladiatori Sanniti.
Bookmark and Share
Associazione Sportiva Dilettantistica Rugby Milano
- Sede legale: via Valvassori Peroni, 74/2 20133 Milano
- Centro Sportivo Prof. G.B. Curioni e Clubhouse: via Circonvallazione Idroscalo, 51 20090 Segrate
02.45497116 - segreteria@asrugbymilano.it
FIR 190402 - CONI 13508 - UISP 13005981 - OPES 8553
P.Iva 10216600154 - Cod. Fisc. 80157570153