L'ovale al Beccaria - Stagione 2011 - 2012

Il progetto è entrato nella seconda fase, al quarto anno di attività, nel settembre 2011. Dopo una serie di seminari con l’intero personale che opera al Beccaria. Il gruppo di allenatori-educatori dell’AS Rugby Milano si è trovato a che fare con una popolazione interna completamente cambiata. La percentuale di detenuti italiani è diminuita, i ragazzi provenienti da paesi del tutto esenti da una cultura rugbistica sono aumentati.

Per questo è stato corretto il metodo di insegnamento, virato maggiormente su aspetti giocosi, rimandando i fondamenti tecnici in una seconda fase. Questo approccio ha generato grande entusiasmo tra i ragazzi. Attualmente i praticanti sono 18. Il che ha permesso di organizzare poco prima di Natale una partita all’interno con una squadra nuova, anche questa interamente formata da giovani detenuti.

Il fatto di avere a che fare con un numero così elevato di giovani sin dall’inizio della stagione ha permesso di proporre ai ragazzi stessi di fondare un vero e proprio club all’interno del Beccaria. Un apposito sondaggio tra loro ha determinato la scelta di un nome ufficiale “Freedom Rugby” . A questo scopo è stato realizzato uno stemma e una targa consegnata al capitano in occasione del Terzo Tempo organizzato subito dopo la partita natalizia contro una squadra AS Rugby Milano (risultato 15-15). Una piccola festa alla quale hanno partecipato detenuti, agenti, responsabili dell’Istituto.

Il risultato della prima partita è stato già inciso sulla targa e sono previste altre due sfide entro la fine della stagione (giugno 2012).

Durante la visita in Italia di una delegazione All Blacks, il campione del mondo Ali Williams ha donato all’AS Rugby Milano una maglia ufficiale firmata dai giocatori neozelandesi. Questa maglia verrà venduta all’asta e il ricavato destinato alla direzione dell’Istituto Beccaria. La manifestazione, organizzata nel dicembre 2012 a Milano ha avuto ampio risalto presso i media nazionali. Mediaset ha trasmesso due servizi sulla rete Italia 1, lo stesso ha fatto Sky Sport e Rai. 

Sabato 17 marzo 2012 si è disputato il secondo incontro tra i volontari della AS Rugby Milano ed i ragazzi detenuti; il risultato finale è stato di 35 – 25.

Sabato 2 giugno 2012 si è conclusa la stagione sportiva con il terzo incontro tra i volontari ed i ragazzi detenuti; il risultato finale è stato di 30 - 5.

Volontari a rotazione: 24
Allenatori: 2
Giocatori Freedom Rugby: 25

Il progetto riprenderà a settembre 2012.

Bookmark and Share
Associazione Sportiva Dilettantistica Rugby Milano
- Sede legale: via Valvassori Peroni, 74/2 20133 Milano
- Centro Sportivo Prof. G.B. Curioni e Clubhouse: via Circonvallazione Idroscalo, 51 20090 Segrate
02.45497116 - segreteria@asrugbymilano.it
FIR 190402 - CONI 13508 - UISP 13005981 - OPES 8553
P.Iva 10216600154 - Cod. Fisc. 80157570153