Diario, giovedì 12 luglio

La giornata di giovedì non inizia nel migliore dei modi; al risveglio il tempo che ci aspetta fuori è davvero pessimo, cielo griglio, vento e tanta pioggia...ma nulla in confronto alla scoperta che il nostro amico di viaggio Lorenzino, non ha una semplice influenza, bensì una brutta infiammazione all'appendicite, che costringe Paolo a portarlo prima al pronto soccorso e poi all'ospedale di Swansea, dove verrà operato nella nottata; una brutta esperienza che sembra essersi risolta.
Ora affidiamo il racconto ai due fortunati...Tommaso "Zorro" Cecero e Dario "Turco" Benvegnu.

Zorro:
Inizio la giornata, sperando in uova e bacon, ma anche stamani...., pertanto si passa subito al briefing pre allenamento e poi tutti al campo, dove gli allenatori degli Ospreys ci attendono.
10 minuti di Warm Up e poi subito a lavorare intensamente, prima sugli skills di base su tre stazioni "Passaggio", "Placaggio" e "Ruck". I ritmi sono alti, ma ci divertiamo e quindi tutto passa in secondo piano. La parte migliore sono i placcaggi, la mia passione e qui che ricevo i complimenti dell'allenatore: "Tommaso, very good Tackle".
L'allenamento è proseguito con altri esercizi a reparti separati per 3/4 e mischia.
A fine allenamento abbiamo anche avuto il tempo di fare una partita a touch tra Italiani, con Miky.
Dopo tutti in doccia e pranzo, per poi dedicarci al seminario sull'alimentazione con il nutrizionista degli Ospreys... stavolta eravamo tutti interessati,
A seguire la lezione di Inglese, come al solito molto impegnativa per me, perchè ho dovuto tradurre costantemente per alcuni miei compagni, che hanno problemi con la lingua
Nemmeno dici minuti di pausa e subito la cena che ci attende, alle ore 18,00, prima di andare in piscina per una sessione di allenamento in acqua, molto divertente.
Ma tornato nuovamente l'appetito, Miky ci ha portati in un pub a mangiare un ottimo hamburger e a bere Coca Cola.
Finalmente la giornata termina e possiamo andare a dormire...

Turco:
Dopo una serata passata come sempre a cercare di rimorchiare (con scarsi risultati) il risveglio non è stato dei migliori! Tempo pessimo accompagnato dalla solita colazione e dalla notizia di Lorenzo nuovo amico Asr, che non sta bene.
La giornata per noi inizia al campo dove abbiamo cominciato corricchiando e passandoci la palla (con le dovute gaffe), per poi passare a fare un allenamento fisico basato sui placcaggi.
Infine siamo stati divisi in mischia e 3/4; la mischia si è allenata sulla postura, mentre i 3/4 sui calci di vario tipo e passaggi.
Dopo l'allenamento, puzzolenti e umidicci, siamo andati in camera per la doccia, per poi dirigerci alla mensa dove ci aspettava un pranzo a base delle solite patatine e cotoletta di pesce, accompagnati da mais e da una pseudo torta al sapore di sapone.
Dopo un'oretta di pausa, verso le 14 ci siamo diretti nella sala grande dove un nutrizionista della Welsh Rugby Union ci ha illustrato cosa mangiare durante il periodo di gioco.
Finito il meeting, durante la lezione di inglese ci siamo messi a fare areoplanini di carta e giocare a Guitar Hero con il telefono di Anzio.
Ora, dopo una cena "scazzata" e una seduta di palestra e piscina, sto scrivendo sopra il tavolo del primo pub in cui sia mai stato..... attorno a noi tavoli in legno, moquette, gallesi che bevono birra e noi insieme a Michele a mangiare un hamburger e berci una Coca Cola, scherzando tra amici...(sono l'unico padovano tra i milanesi).. respirando l'aria magica del Pub ...
E speriamo che uscito da qui, stasera finalmente riesca a rimorchiare.....

 

Diario, giovedì 12 luglio
Bookmark and Share
Associazione Sportiva Dilettantistica Rugby Milano
- Sede legale: via Valvassori Peroni, 74/2 20133 Milano
- Centro Sportivo Prof. G.B. Curioni e Clubhouse: via Circonvallazione Idroscalo, 51 20090 Segrate
02.45497116 - segreteria@asrugbymilano.it
FIR 190402 - CONI 13508 - UISP 13005981 - OPES 8553
P.Iva 10216600154 - Cod. Fisc. 80157570153