Domenica 5 ottobre 2008, under 19

Varese vs ASR Milano 3- 31

ASR : Pizzamiglio, Galli, Morisi, Tardini, Magenes, Cozzaglio(cap.), Scaburri, Barana, Casarin(vc.cap), Ferrari, Quercioli, Pontillo, Garbarini, Catalano, Fiorino.
In panca : Stringhini, Forino G., Gambarini, Sacchi, Oliveri, Limonta, Guerri.
Marcatori: Barana (2), Ferrari, Catalano, Limonta, Cozzaglio 3 trasf.

Una bella giornata soleggiata e fresca, due squadre al primo incontro di campionato, una partita combattuta e avvincente.
Un inizio complicato da eccessiva confidenza, molta esuberanza e poco costrutto. Un predominio territoriale che non da frutti e ci espone ad uno sperpero di energie per mantenere il possesso della palla, con corse e recuperi che ci fanno percorrere il campo avanti indietro, senza mettere a frutto il lavoro svolto. Poca precisione nei calci di punizione, con le gambe imballate dal ritmo incalzante anzi appena dopo la metà della prima frazione di gioco andiamo sotto nell'unica vera azione offensiva del Varese, con un calcio di punizione che ci lascia un pò scossi. Molta macchinosità nella manovra, una difficile lettura del gioco frustra gli sforzi profusi, con il Varese che si dimostra squadra coriacea e determinata. Cerchiamo di sfruttare lo sfruttabile e riusciamo, con un pò di fortuna ed un pò di mestiere, a portare in meta Ferrari calciando una palla sfruttando un box libero e tra svarione difensivo e pressione arrembante, ristabiliamo l'ordine dei valori. Continuando a mettere pressione consentiamo a Barana, che ci mette del suo con tenacia e freddezza, di schiacciare la palla in meta trascinandosi dietro i difensori basiti.
L'intervallo permette di focalizzare meglio le consegne e gli obiettivi della giornata.
Nella ripresa in pochi minuti riordiniamo le idee e il gioco assume un aspetto più piacevole, il Varese non si arrende mentre noi imprimiamo un'accelerazione al gioco e troviamo un afflato più organico, ci complichiamo un pò la vita nei punti d'incontro ed in touche, con Casarin a recuperare palle utili , cerchiamo con troppa frequenza soluzioni personali ma la partita ha oramai preso un'indirizzo preciso, puranche Galli prende le palle al volo e difende quasi perfettamente e Pizzamiglio riallinea i piedi con calci profondi e precisi.
Mandiamo persino in meta Catalano che, dimostrando di destreggiarsi meglio con la palla che al volante, conclude una manovra collettiva che avrebbe potuto avere moltecipli soluzioni.
Limonta sostituisce Magenes all'ala, nuova linfa che produce gradualmente i suoi effetti per l'estrosità del soggetto, che si prende la briga di andare in meta non prima di aver messo a segno una serie di placcaggi davvero interessanti.
Quindi parte il valzer delle sostituzioni Forino Giuseppe prende il posto di un Quercioli veramente in grande spolvero, Stringhini per Garbarini in buona forma e capace di adattarsi.
Nel riassetto molliamo un pò la presa e il Varese si porta sotto anzi qualche leggerezza ci potrebbe costare caro, rimaniamo in 14 per Pontillo che si becca un giallo per un placcaggio fortuito, ma dimostriamo un certo carattere quando difendiamo in più occasioni l'arrembaggio alla nostra meta con i Forino's a fare da mattatori ben sostenuti dal collettivo.
Riprendiamo fiato, Cozzaglio, un pò affaticato ma abile regista, lascia il posto a Sacchi che va all'ala, con la linea dei 3/4 che si riorganizza con Morisi a dirigere le danze, Tardini e Limonta a dare peso alle scelte d gioco, Scaburri in crescendo permette a Garbarini Giorgio il suo quarto d'ora si celebrità, Forino Gennaro conquista il meritato riposo lasciando a Guerri l'onere delle faccende da sbrigare, Pontillo da gran lottatore cede il posto a Olivieri.
Nuovi equilibri in campo ma abbiamo saldamente in mano il bandolo della matassa, fluidifichiamo il gioco ed è quel marpione di Barana che chiude il match con grande abilità segnando senza eccessivo sforzo a completamento di una manovra corale.
Buona la prima, ma non illudiamoci di avere già tutto chiaro, definito e scontato, un pò di umiltà perdiana.
La strada è lunga, perseveranza e impegno ci daranno i frutti che sapremo cogliere.

Alla Prossima.

 

Associazione Sportiva Dilettantistica Rugby Milano
- Sede legale: via Valvassori Peroni, 74/2 20133 Milano
- Centro Sportivo Prof. G.B. Curioni e Clubhouse: via Circonvallazione Idroscalo, 51 20090 Segrate
02.45497116 - segreteria@asrugbymilano.it
FIR 190402 - CONI 13508 - UISP 13005981 - OPES 8553
P.Iva 10216600154 - Cod. Fisc. 80157570153