Under 13: l'Ale ringrazia - stagione 2006/07

Anno finito, si tirano le somme.

Siamo tutti sfiniti, nessuno escluso. I risultati sul campo forse non sono stati quelli a cui eravamo abituati gli anni passati, ma si cresce, e assieme a noi crescono anche le difficoltà. Ci sono state alcune delusioni, ma non sono mancate nemmeno grandi soddisfazioni; tutto sommato siamo andati oltre le aspettative di inizio anno e i progressi sono stati evidenti. Ma quello che più di tutto ha reso speciale quest'anno è stato il gruppo che si è formato, le amicizie che sono nate o che si sono consolidate, di quelle che ti fanno tornare il sorriso anche dopo una sconfitta bruciante.

Per questo voglio ringraziare tutti per il tempo passato insieme,  perché ci vogliono passione pazienza e anche un po' di sadismo ad alzarsi una domenica si ed una no prima che sorga il sole,  per passare intere giornate sotto il sole cocente o con il gelo che ti punge la pelle e la pioggia che ti ammacca,  perché non tutte le mamme sarebbero disposte a lottare con mostri di fango che sorgono dalle sacche dopo i tornei,  né fare chilometri per vedere i propri .piccoletti prendere botte in un campo in mezzo al nulla.

Grazie a tutti i genitori per il tempo dedicato a questa pazzia,  per aver condiviso con noi gioie e dolori,  per i cibo offerto,  per i passaggi e i viaggi,  per il fango lavato e le ferite fasciate,  per le urla d'incitamento e le foto. Grazie per essere sopravvissuti ad un altro anno di palpitazioni

Grazie ai nostri dirigenti per il lavoro dietro le quinte fatto tutto quest'anno per permetterci di trascorrere al meglio le nostre giornate insieme,  per tutto il lavoro che pochi vedono ma che tutti abbiamo potuto apprezzare, le rincorse ai giocatori mancanti, l'organizzazione di viaggi e pernottamenti, le corse da un campo all'altro, le comunicazioni con tutti (che non sempre sono semplici),  per il cibo offerto,  per i litri d'acqua trasportati e per tutto quello che ci ha supportato per tutto l'anno.e vi assicuro che è più di quello che si possa immaginare.

Grazie a Riccardo per i chilometri di fasciature fatte e bernoccoli curati anche quando avrebbe potuto godersi una giornata a casa.

Grazie a Mauro,  anche quest'anno siamo riusciti a concludere la nostra convivenza nonostante i miei sbalzi d'umore,  grazie per avermi salvato quando arrivavo al campo senza aver preparato l'allenamento,  per gli interminabili discorsi, per le sere passate fino ad ore improponibili a parlare(spesso con una birra in mano),  per i rospi ingoiati,  per tutti i mercoledì da solo. Grazie perché sapevo di avere sempre una spalla a cui appoggiarmi.

Ma grazie soprattutto ai miei piccoli nani. Siete voi i veri attori. Grazie per le fatiche sopportate,  per aver dato sempre il massimo,  per le levatacce della domenica,  per gli insetti e la terra mangiati. Grazie per non aver mai mollato, nonostante sia più facile rimanersene tranquilli a casa,  nonostante le botte,  nonostante le mie urla; perché non tutti hanno la forza di rialzarsi a testa alta dopo aver inciampato in un ostacolo,  per aver affrontato con uguale impegno e determinazione avversari di qualunque livello e dimensione, senza farsi intimorire anche se gli arrivavate all'ombelico.

Grazie perché ogni settimana tornavo a casa orgogliosa di essere la vostra allenatrice,  senza rimpianti per aver rinunciato ad altro per venire con voi, nonostante lo stomaco mi si annodasse ad ogni partita. Avete la capacità di regalarmi il sorriso anche nelle giornate più faticose.

Grazie per il sudore versato,  per ogni singolo placcaggio,  per l'impegno continuo,  per le tante risate insieme e anche per qualche lacrima versata.

Spero di aver contribuito in qualche modo a farvi crescere e a creare delle amicizie che durino; ad ogni modo nel mio piccolo credo di aver fatto del mio meglio.

E. stato un anno lungo e faticoso, ma avrei voluto che durasse ancora.

Per quelli che rimangono ci si vede a settembre,  ora godetevi queste sudate vacanze, vi auguro un sacco di divertimenti.

A quelli che salgono in 15 chiedo di continuare a giocare per divertirvi, date il massimo per conquistarvi un posto in squadra e mostrate a tutti quanto valete, anche se sarà più difficile.

Ogni minuto passato insieme, dentro e fuori dai campi, mi ha legato a voi e ora faccio fatica ad allentare la presa.

In Francia i ragazzi si sono fatti le pagelle: io darei un 9 e 1/2 a tutti(ci sono sempre margini di iglioramento)

Buona estate a tutti,  ci si vede il prossimo anno

                                                                           Ale

Associazione Sportiva Dilettantistica Rugby Milano
- Sede legale: via Valvassori Peroni, 74/2 20133 Milano
- Centro Sportivo Prof. G.B. Curioni e Clubhouse: via Circonvallazione Idroscalo, 51 20090 Segrate
02.45497116 - segreteria@asrugbymilano.it
FIR 190402 - CONI 13508 - UISP 13005981 - OPES 8553
P.Iva 10216600154 - Cod. Fisc. 80157570153