Under 15, Sabato 1 Dicembre 2007

Under 15, girone elite - 4 giornata di andata

Union 96 vs A.S.Rugby Milano 21 - 12
Marcatori Asr
Jacopo Rigliaco meta; Luca Beretta meta, tr. Ale Brolis
Giocatori in campo
Michele Bennici , Giacomo Masetti , Davide Pavan , Pietro Schimmenti , Matteo Foti , Chathuka Lyianage , Luca Beretta , Stefano Tranquillini , Fabio Selicato ,  Michele Bortolussi , Giacomo Allaria ,Beniamino Fiorini ,Jacopo Rigliaco ,Pietro Mastrangelo , Alessandro Brolis , Alessandro  Torti , Alberto Vernazza , Giacomo Galli , Jacopo Viganò , Andrea Bertazzoni , Giovanni Slinn , Alessandro Valsecchi

Altri risultati:
RUGBY BRESCIA SSD S.R.L. -RUGBY ROVATO ASD 12 - 7 ( 2- 1)
ASD RUGBY BASSA BRESCIANA vs OSPITALETTO CENTRO PROP.RUGBY AS 29 - 60 ( 4-10)
SONDRIO SPORTIVA RUGBY ASD -ASD AMATORI RUGBY MILANO JUNIOR 15 - 20 ( 3- 3) .

Classifica 
Punti
Amatori Junior Mi18
Rugby Rovato15
Sondrio Sportiva11
A.S.Rugby Milano11
Ospitaletto10
Rugby Brescia9
Rugby Union6
Bassa Bresciana1

Il commento di Paolo Casarin

Una serie di congiunture astrali negative? Un morbo sconosciuto di origine aliena? Un rito woodoo? Cosa può spiegare un risultato così inaspettato?

Non c'è molto da dire, una partita affrontata con nervosismo, scarso impegno e senza lucidità. Abbiamo, e sottolineo abbiamo, commesso più errori di quanti normalmente sono ammissibili per un qualsiasi impegno dignitoso, anche semplicemente per divertirsi. Nulla da togliere alla Union che con una buona prestazione, semplice ed efficace, disputata con determinazione e voglia di vincere, è riuscita nel suo intento, mentre i nostri virgulti, con la supponenza e superficialità dell'età che presto contagia il gruppo, si sono presentati all'appuntamento con una buona scorta di disinteresse e poca voglia di giocare.
Qualche avvisaglia venerdì con assenze e rinunce, che si sono poi ripetute nel riscaldamento, con una preparazione affrontata con sufficienza e di conseguenza nella partita, un susseguirsi di cappellate che non vale la pena di ricordare. La disciplina, il rispetto delle consegne e dei ruoli sono andati a farsi benedire fin dalle prime battute, in cui siamo andati sotto di due mete nel rapido volgere di una manciata di minuti. Poi qualche timido accenno di risveglio, senza peraltro riuscire a sfruttare le opportunità avute, per la ricerca del risultato individuale, senza organizzazione, scelte poco opportune, insomma un gran casino che ha permesso alla Union imporci il suo gioco elementare e concreto.
I pochi in partita, con due guizzi di abilità(non solo fortuna), ci permettono comunque di andare in meta e di restare in partita. Comunque terminiamo il tempo sotto, c'è chi chiede di essere sostituito per mancanza di motivazioni, chi resta e chi prende il posto cerca il riscatto con più impegno, nel secondo tempo teniamo meglio il campo ma non riusciamo a essere ne concreti ne pratici, ed il passivo si incrementa. Al fischio finale la delusione e l'amarezza segnano i volti. Non è stata una debacle, ma come ogni impegno ludico, di studio o di qualsiasi genere affrontato senza le dovute attenzioni e motivazioni, non può che dare esiti sfavorevoli e frustrazioni. Soprattutto un derby deve stimolare maggiori ambizioni, dimostrare i segnali maturità e di crescita, dare valore alle ambizioni ancora lungi a venire. Comunque occorre metabolizzare la sconfitta, traendone gli spunti per ovviare alle carenza e lavorare per raggiungere una preparazione adeguata a concretizzare i prossimi impegni.

Associazione Sportiva Dilettantistica Rugby Milano
- Sede legale: via Valvassori Peroni, 74/2 20133 Milano
- Centro Sportivo Prof. G.B. Curioni e Clubhouse: via Circonvallazione Idroscalo, 51 20090 Segrate
02.45497116 - segreteria@asrugbymilano.it
FIR 190402 - CONI 13508 - UISP 13005981 - OPES 8553
P.Iva 10216600154 - Cod. Fisc. 80157570153