Il commento al Topolino della U11 stagione 2006/07

Dr. Jekyll and Mr. Hyde
Il titolo preso in prestito dal famoso romanzo di R.L. Stevenson riassume in modo perfetto una trasformazione che ha cambiato l'esito del torneo.
Sabato mattina i ragazzi, prima di scendere in campo, si erano semplicemente dimenticati di ......... scendere dal letto.

Dopo aver quasi compromesso il prosieguo del torneo la nostra squadra si classificava al primo posto del girone di qualificazione grazie ad una differenza mete favorevole.
La conferma del risultato ci raggiungeva quando, dopo 1 ora e più di coda sotto il sole cocente, stavamo entrando in mensa e l'urlo liberatorio dei ragazzi era il segnale della svolta decisiva. L'approccio alla fase semifinale del torneo avveniva in maniera completamente diversa e dopo esserci guardati negli occhi seduti in cerchio prima della partita una grande serenità saliva perchè si percepiva che qualcosa di importante era successo e la voglia e la determinazione di far bene era ormai tangibile.
Le 3 partite si susseguivano una più intensa dell'altra ed il livello di concentrazione dei ragazzi si traduceva in un gioco sempre più apprezzabile. Che bello alla fine di ogni gara poter dare sfogo alla propria soddisfazione fra gli applausi con gli sguardi che mostravano la crescente consapevolezza in ognuno di loro delle proprie capacità ma soprattutto di quelle della sqaudra tutta.
Nel girone finale dal 5° all' 8° posto non avremmo potuto incontrare squadre più blasonate ma la determinazione dei ragazzi non lasciava dubbi che il meglio dovesse ancora arrivare. 3 partite senza sbavature, rapidi nelle raccolta da terra, nelle ripartenze e nel sostegno al portatore di palla.

Un Petrarca Padova facilmente controllato grazie ad una chiara supremazia territoriale, una Benetton Treviso superata in tutte le fasi di gioco e per concludere il confronto con il Monti Rovigo che partito in salita a causa di una bella meta degli avversari, rappresentava il meglio di quanto ci potessimo attendere perchè i ragazzi metro su metro, pallone su pallone prendevano il controllo della partita e affondavano il colpo finale con una splendida azione di forza e determinazione che non poteva che essere la migliore conclusione di un fantastico torneo.
Grazie davvero ragazzi !
Bruno

Associazione Sportiva Dilettantistica Rugby Milano
- Sede legale: via Valvassori Peroni, 74/2 20133 Milano
- Centro Sportivo Prof. G.B. Curioni e Clubhouse: via Circonvallazione Idroscalo, 51 20090 Segrate
02.45497116 - segreteria@asrugbymilano.it
FIR 190402 - CONI 13508 - UISP 13005981 - OPES 8553
P.Iva 10216600154 - Cod. Fisc. 80157570153