Under 20, vince con CUS Genova, 28/11/10

ASR MILANO vs CUS GENOVA 12  - 7 (0-0)

In uno scenario quasi apocalittico in cui le pozzanghere sono stagni e in cui non sarebbe difficile trovare dei pesciolini in campo si consuma lo scontro al vertice del girone. A complicare il tutto, come se tutta l’acqua e la pioggia non bastassero, ci si mette pure il freddo: intorno ai quattro, cinque gradi. Tra le nostre file c’è il debutto stagionale per Morra all’ala e per Morabito in terza linea.
I primi 40’ minuti scorrono senza troppi episodi rilevanti: molti avanti avversari, molti fuorigioco nostri, un gioco che non riesce a prendere piede in nessuna delle due squadre. Fortunatamente però, dopo tante partite combattute, l’atteggiamento fra i giocatori è molto sportivo e disteso. All’inizio della ripresa viene sostituito Morra, che non si orienta ancora bene in campo, dal debuttante Lissoni autore di una buona prestazione. Lascia il campo anche l’altra ala, Piatti, leggermente in calo rispetto all’ultima partita, per un Cambiaghi recuperato in tempo dall’infortunio. Iniziamo la ripresa con un’altra testa. Abituatici al freddo e all’acqua gelida del Crespi attacchiamo a testa bassa, con disciplina, mettendo una forte pressione agli avversari: proprio grazie a questa My riesce a calciare una palla vagante e poi a schiacciarla in meta. Cozzaglio trasforma senza problemi, in una delle prestazioni migliori del campionato. Genova non ci sta e in pochissimo tempo arrivano nei nostri ventidue: con una giocata, un po’ discutibile, da touche riescono a sfondare la difesa ed entrare in area di meta ma Stringhini, ben schierato nei cinque metri, riesce a buttare fuori la terza linea avversaria e a salvare il risultato. Dopo questo momento di tensione ci spingiamo nuovamente nella loro metà campo. Arriva però il primo giallo della partita a Calidonna per l’ennesimo (della squadra non suo) fuorigioco. Nonostante ciò teniamo comunque il pallino del gioco. La mischia tiene meglio con il passaggio di Corbetta a destra e Zhou a sinistra al punto di guadagnare qualche utile calcio di punizione. Proprio da uno di questi parte l’azione della seconda meta: ottimo calcio di Cozzaglio in pieni ventidue, touche magistrale e carretto avanzante spacca sassi che porta alla meta di Stringhini.
Al 25’ lascia il campo un Morabito che deve ancora, come dice lui, prendere le misure sul fuorigioco e i tempi per le ruck, per un Fogu pimpante, che come sua abitudine, entra subito nel vivo della partita. Genova comunque non ci sta e dopo una serie di penetrazioni ripetute riesce a segnare la meta: siamo 12 a 7 e mancano 13 minuti. La partita si infiamma. Genova inizia a sopraffarci in gioco aperto e noi continuiamo a prendere calci di punizione. Al 34’ Quercioli si immola per la squadra e prende il giallo che, probabilmente, salva il risultato. Due minuti dopo Corbetta per non essere da meno placca solo con la spalla e raggiunge Quercioli fra i cattivoni. Gli ultimi minuti durano un’eternità: in tredici contro quindici scaviamo la nostra trincea sui 5 metri e non li facciamo passare. Campi, Cambiaghi e Calidonna placcano in maniera eccellente vincendo sempre la collisione e Stringhini ruba sempre la palla ogni volta che gli uomini di mischia di Genova cercano di impostare una maul. L’agognato fischio, e l’ancor più agognata doccia calda, però arriva presto e consegna all’ASR il primo posto del girone con 5 vittorie su 5.
 

Giocatori: Zanotti 7-; Piatti 6 ( Cambiaghi 7-); My 6+; Cerutti 7-; Morra 5,5 ( 40’ Lissoni 6,5); Cozzaglio 6,5; Calidonna 6,5; Campi 7,5; Quercioli 6,5; Morabito 5,5 ( 65’ Fogu s.v.); Gavazzoni 6,5; Nuccio 7-; Zhou 6,5; Stringhini 7,5; Corbetta 6+
A disposizione: Scaburri, Bonacina; Turino; Cesana; Sarga
 

Associazione Sportiva Dilettantistica Rugby Milano
- Sede legale: via Valvassori Peroni, 74/2 20133 Milano
- Centro Sportivo Prof. G.B. Curioni e Clubhouse: via Circonvallazione Idroscalo, 51 20090 Segrate
02.45497116 - segreteria@asrugbymilano.it
FIR 190402 - CONI 13508 - UISP 13005981 - OPES 8553
P.Iva 10216600154 - Cod. Fisc. 80157570153