Vincere non basta, obiettivo: crescere insieme, 25/11/12

Una giornata 'a due velocità', una domenica in salita quella delle due squadre in campo a Parabiago che, con risultati perfettamente opposti in classifica dimostrano, meglio di ogni altra considerazione, da una parte il buon lavoro fatto fino a questo momento dalla squadra e dall'altra che il cammino intrapreso è ancora lungo.


 ''Negli spogliatoi prima dell'inizio del torneo eravamo molto fiduciosi, avevamo due squadre di 15 e 16 giocatori e  abbastanza equilibrate - racconta Paolo Simi - Purtroppo con i biancorossi abbiamo incontrato subito Parabiago (56-7) e Lainate (77-0), due squadre reattive e organizzate e non siamo riusciti a  fare il nostro gioco,subendo costantemente la pressione degli avversari,il placcaggio e' mancato e i punteggi lo dimostrano''.


I ragazzi, e' l'impressione da fuori,  forse frastornati dal risultato della prima partita hanno “ceduto le armi” . Non c'era nessuna alchimia nella squadra in maglia bianca rossa dove, nonostante la presenza di un gruppo di giocatori più esperti, il decollo non è avvenuto.


''Nella finale 5/6 posto stessa musica,solo negli ultimi cinque minuti della partita c'e stato un rigurgito d'orgoglio e abbiamo schiacciato nella propria difesa il Lyons fino alla fine segnando allo scadere'' conclude Simi commentando il 7 a 38.

 
Anche per i rossi la partenza e' un po' sottotono ma ben presto il gruppo trova la carburazione giusta, con concentrazione, aggressività e gioco di squadra che migliora di partita in partita e con i ragazzi confortati dagli ottimi risultati conseguiti fino alla sfida finale (con il Como  54-15 e con il Lyons Settimo 7-49). "Partiamo lenti prendendo il torneo un po' sottogamba - commenta Emiliano Nitti - Nel corso delle partite iniziamo a giocare e cresciamo. In finale giochiamo bene, concentrati e con l'aggressivita' giusta cosi' si vede un gioco di squadra migliore. Portiamo a casa la vittoria finale (0-10 con il Lainate), l'ennesima quest'anno''.

È da mercoledì di nuovo al lavoro al Crespi perché vincere non basta: ''Dobbiamo ancora crescere molto tutti quanti - e lo sprone che dà Nitti - per aumentare il livello medio del gruppo nel suo insieme''.

Associazione Sportiva Dilettantistica Rugby Milano
- Sede legale: via Valvassori Peroni, 74/2 20133 Milano
- Centro Sportivo Prof. G.B. Curioni e Clubhouse: via Circonvallazione Idroscalo, 51 20090 Segrate
02.45497116 - segreteria@asrugbymilano.it
FIR 190402 - CONI 13508 - UISP 13005981 - OPES 8553
P.Iva 10216600154 - Cod. Fisc. 80157570153